Dalla Commissione europea la prima relazione in materia di previsione strategica e di Europa resiliente

81

Il 9 settembre l’Europa ha adottato per la prima volta nella storia una relazione in materia di previsione strategica con l’obiettivo di creare un’Europa resiliente. La previsione strategica servirà a individuare i problemi emergenti e a elaborare politiche e normative sia in relazione alle attuali esigenze dei cittadini europei che alle loro aspirazioni, garantendo che le azioni a breve termine siano coerenti con gli obiettivi di lungo termine. Il concetto di resilienza europea verrà sviluppato sotto 4 aspetti: sociale ed economico, geopolitico, verde e digitale, e per ognuno verranno indicate le opportunità e le vulnerabilità messe in luce dalla crisi sanitaria.

Un primo esempio di messa in pratica della previsione strategica è dato dalla recente comunicazione relativa alle materie prime critiche, dove l’obiettivo è il potenziamento dell’autonomia strategica aperta dell’UE. La previsione strategica sarà integrata in tutti i settori attraverso un sistematico svolgimento di attività di previsione, relazioni annuali che analizzino le tendenze e i problemi emergenti, il sostegno allo sviluppo di capacità di previsione nelle amministrazioni europee e degli Stati membri e la costituzione di una comunità comprendente l’UE, le istituzioni e i partner internazionali, che svolga tali attività di previsione. Vengono inoltre proposti modelli di quadri di resilienza per avviare un dibattito fra Stati Membri e altri portatori di interesse al fine di capire se con le nostre politiche e la strategia per la ripresa stiamo rendendo l’UE più resiliente.

La relazione in materia di previsione strategica del 2020 e le successive orienteranno i programmi di lavoro dell’Europa e indicheranno le priorità politiche e le principali questioni trasversali, come ad esempio la transizione verde e digitale e, come già citato più sopra, l’autonomia strategica aperta dell’UE per un nuovo ordine su scala mondiale. La relazione farà anche da guida ai discorsi annuali sullo stato dell’Unione della Commissione, costituirà una base di discussione alla prossima conferenza annuale sul sistema europeo di strategia e analisi politica  che si terrà a novembre di quest’anno e contribuirà ad elaborare scenari di previsione strategica condivisi da presentare anche alla conferenza sul futuro dell’Europa.

Per saperne di più: il comunicato della Commissione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here