Consultazione pubblica sulla legge europea per la libertà dei media

111

La Commissione ha avviato una consultazione pubblica aperta sulla futura legge europea per la libertà dei media con lo scopo di raccogliere opinioni su alcune questioni che incidono sul funzionamento del mercato interno dei media. Tale iniziativa è stata annunciata dalla Presidente von der Leyen nel suo discorso sullo Stato dell’Unione 2021 al fine di salvaguardare il pluralismo e l’indipendenza dei media nel mercato interno dell’UE.

La consultazione pubblica aperta intende raccogliere opinioni, contributi e dati da cittadini, in particolare giornalisti, media, mondo accademico, società civile, autorità pubbliche, imprese e tutte le parti interessate per aiutare la Commissione a definire queste nuove norme. I contributi possono essere forniti fino al 21 marzo 2022 sul portale “Di’ la tua”.

La consultazione si sviluppa in tre ambiti principali: il primo relativo a trasparenza e indipendenza, il secondo riguarda le condizioni per il loro corretto funzionamento e il terzo l’equa assegnazione delle risorse pubbliche (ovvero, indipendenza dei media del servizio pubblico, trasparenza ed equa distribuzione della pubblicità statale). Ci si attende inoltre un riscontro in merito alle opzioni di governance su cui si fonda la legge che potrebbero basarsi sui pareri del gruppo dei regolatori europei per i servizi di media audiovisivi (ERGA). 

Per ulteriori informazioni:

Direttiva riveduta sui servizi di media audiovisivi; Piano d’azione per la democrazia europea – Comunicato stampa; Raccomandazione sulla sicurezza dei giornalisti – Comunicato stampa; Piano d’azione per i media e gli audiovisivi – Comunicato stampa; Pacchetto relativo alla legge sui servizi digitali; Libertà e pluralismo dei media; Sostegno dell’UE al settore dei mezzi di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here