Consiglio europeo dedicato alla strategia di Lisbona

935

Il Vertice di primavera, che ha riunito fra il 23 e il 24 marzo i Capi di Stato e di Governo dei Venticinque, è stato dedicato esclusivamente al rilancio della Strategia per la crescita e l’occupazione, per il quale sono stati concordati dei campi di azione prioritari per l’applicazione dei Programmi Nazionali di Riforma (PNR) da parte dei singoli Stati membri, sotto l’occhio vigile della Commissione: secondo il Consiglio europeo, i punti chiave sono l’investimento in conoscenza e innovazione, la riduzione del carico amministrativo per le imprese (in particolare le PMI), un migliore inserimento nel mercato del lavoro delle fasce deboli ed infine il risanamento dei conti pubblici. Wolfgang Schà ¼ssel, Presidente austriaco del Consiglio europeo, si è felicitato della definizione di obiettivi precisi che danno concretezza al processo, quali la creazione di 10 milioni di posti di lavoro entro il 2020, la possibilità   di creare un’impresa in 7 giorni a partire dal 2008, il tempo di attesa massimo per un lavoro o un tirocinio professionale dopo il diploma fissato a 6 mesi a partire dalla stessa data. Grande attenzione è stata poi accordata alle politiche energetiche e alla imminente proposta della Commissione sulla direttiva servizi (vedi altre notizie).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here