Conclusioni del Consiglio Occupazione e Affari Sociali

903

Dal 18 al 20 gennaio si è svolta a Berlino la riunione informale dei Ministri dell’Occupazione e degli Affari sociali; questi i punti di conclusivi del dibattito: a) l’Europa deve intensificare gli sforzi comuni per la promozione del «lavoro di qualità  », attraverso la tutela dei diritti dei lavoratori, salari adeguati, sicurezza e organizzazione del lavoro compatibile con la vita famigliare. Condizioni lavorative favorevoli ed eque e protezione sociale adeguata sono i requisiti indispensabili. b) La flessibilità   del mercato del lavoro deve essere accompagnata dall’adeguatezza dei diritti dei lavoratori. Gli Stati membri e i loro partner sociali hanno un ruolo molto importante per evitare che, ad un mercato del lavoro sempre più flessibile, corrisponda la riduzione delle protezioni sociali per i lavoratori. c) I salari giusti sono un indice molto significativo per il «lavoro di qualità  ». d) Gli Stati membri sono incoraggiati a rafforzare i contratti di lavoro, conformemente alla propria legislazione nazionale, e a limitare le forme di impiego atipiche. e) Sicurezza del lavoro per i giovani.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here