Coinvolgere la società   civile nella politica di vicinato

871

Con due pareri adottati nell’ultima sessione plenaria, il Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) ha ribadito il suo sostegno attivo per il processo di democratizzazione nei Paesi vicini all’Unione Europea, sottolineando perಠl’importanza del coinvolgimento della società   civile.
Il CESE si è dichiarato pronto a svolgere un ruolo chiave nell’organizzazione del Forum della società   civile in programma nel quadro del Partenariato orientale dell’UE, auspicando «vivamente» la partecipazione attiva della società   civile alla redazione e attuazione dei piani d’azione nell’ambito della Politica Europea di Vicinato (PEV) nei Paesi subcaucasici.
Su richiesta del Consiglio e della Commissione, il Comitato parteciperà   sia alle piattaforme tematiche sulla democrazia, il buon governo, la stabilità   e i contatti diretti tra le popolazioni, sia al Forum della società   civile istituito dal nuovo partenariato. Secondo il CESE, inoltre, le istituzioni europee dovrebbero sottolineare la necessità   di rispettare i diritti umani e il dialogo sociale e civile nel quadro dell’attuazione dei piani d’azione nell’ambito della PEV, anche facilitando l’ottenimento dei visti da parte dei cittadini per consentire i contatti tra le persone e le organizzazioni.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here