Cambiamenti climatici e salute: nuovo rapporto dell’Agenzia europea dell’ambiente

1

L’Agenzia europea dell’ambiente (EEA) ha recentemente pubblicato il rapporto “Far fronte ai rischi per la salute causati dal cambiamento climatico in Europa” (Responding to the health risks of climate change in Europe), realizzato insieme a Lancet Countdown, un panel di esperti in materia di salute e di cambiamento climatico promossa dalla prestigiosa rivista scientifica Lancet.

Le analisi contenute nel report confermano e aggiornano gli indicatori di allarme e le previsioni in materia di cambiamento climatico con le quali da anni abbiamo iniziato a confrontarci.

Il cambiamento climatico è una realtà evidente e tangibile in Europa, con pesanti conseguenze sulla salute della popolazione. Per citare alcuni dei dati più significativi, il 2018 ha segnato un nuovo record negativo per quanto concerne il numero dei Paesi europei colpiti da incendi boschivi; la vulnerabilità alle ondate di calore è in costante aumento, e con essa la mortalità correlata, rispetto alla quale si stima un aumento superiore al 50% nel periodo 2000-2018 per quanto concerne la mortalità in eccesso degli over 65; l’incremento delle temperature e la conseguente alterazione degli ecosistemi europei hanno comportato una maggiore esposizione a malattie trasmesse da vettori provenienti provenienti da aree terze.

Per mitigare gli effetti dei cambiamenti in corso e tutelare la salute dei cittadini europei, l’Unione europea e i Paesi membri stanno mettendo in atto strategie e iniziative ad ogni livello, finalizzate a contenere l’innalzamento delle temperature entro la soglia di sicurezza di 1,5° C rispetto ai valori pre-industriali e a migliorare la capacità di far fronte alle conseguenze degli ormai inevitabili mutamenti di medio periodo.

Per approfondire: il comunicato dell’Agenzia europea dell’ambiente, il testo integrale del report

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here