Ad Atene il punto sulla strategia per la macroregione Adriatico-Ionica

939

La Conferenza durante la quale sono stati resi noti i risultati della consultazione pubblica in materia, avviata nello scorso dicembre dalla Commissione Europea, ha rappresentato anche un’occasione di proficuo confronto tra il commissario per la Politica regionale Johannes Hann e i ministri degli esteri dei Paesi coinvolti (Italia, Grecia, Croazia, Serbia, Montenegro,Slovenia, Bosnia Erzegovina e Albania).

Hann ha chiesto in particolare di essere “conduttori e non passeggeri di questo nuovo processo” e li ha inviati a impegnarsi pienamente nel progetto, investendo risorse umane e competenze e identificando obiettivi numericamente limitati ma misurabili su ciascuno dei quattro assi (ambiente, turismo, crescita blu, reti di trasporto ed energia).

All’incontro di Atene ha partecipato anche la Conferenza delle Regioni Periferiche Marittima (CPRM) che ha richiesto un forte coinvolgimento delle autorità locali nell’elaborazione della strategia diversamente da quanto avvenuto, ad esempio con la strategia per la macro regione del Mar Baltico. (7 febbraio 2014)

Clicca qui per saperne di più

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here