Un messaggio da Kiev

116

Riportiamo il messaggio giunto ad una nostra collaboratrice da un’amica, Olha, che abita a KIEV e fino allo scorso anno ha studiato in Europa, tornata da pochi mesi nel suo Paese.


Cari amici, Sto ricevendo molti messaggi da voi ora e ho deciso di rispondervi tutti qui per non copiare le stesse informazioni singolarmente. Se qualcuno non vuole leggere nulla a riguardo, salti questo messaggio.

Prima di tutto, grazie mille per il vostro sostegno e le belle parole! É molto importante, in questo momento!

Brevemente, sulla situazione in Ucraina: oggi, a Kiev, ci siamo svegliati alle 5 del mattino a causa delle esplosioni. Ci sono state anche esplosioni in numerose città in tutto il Paese. I russi hanno attaccato infrastrutture sensibili, basi militari, aeroporti, ma hanno anche attaccato alcuni edifici residenziali nella grande città di Kharkiv. Stanno cercando di invadere da tre direzioni: la Crimea occupata (sud), il Donbass occupato, dove la guerra è in corso da questi 8 anni (est), e il territorio della Bielorussia (nord). In direzione est, il nostro esercito ha già respinto l’attacco a una città. Ma ci sono battaglie in corso in diversi luoghi, in queste direzioni. Inoltre, le nostre risorse web governative e le banche sono oggetto di massicci attacchi DDoS [attacchi informatici che rendono i siti inutilizzabili, ndr] (sono stati condotti anche durante la notte, e alcune volte prima a febbraio e gennaio).

Restiamo a casa seguendo i consigli delle nostre autorità e monitorando la situazione. L’esercito ucraino ora ci difende. Ma difende anche la democrazia, il diritto internazionale e la sovranità di qualsiasi Paese. Se vuoi aiutarli, puoi donare a: 

– Come Back Alive e Army SOS: entrambi utilizzano i fondi donati per aiutare ad acquistare forniture per l’esercito ucraino, comprese munizioni, protezioni e cibo;

– Razom for Ukraine (Insieme per l’Ucraina), Help for Ukraine, Sunflower of Peace e Revived Soldiers Ukraine: queste quattro organizzazioni utilizzano le donazioni per finanziare l’assistenza medica al popolo ucraino, compreso l’acquisto di kit di pronto soccorso, zaini imbottiti di medicinali, forniture e riabilitazione medica per soldati feriti; 

– Voices of Children – aiuto ai bambini colpiti dalla guerra.

[Di seguito si trovano] i collegamenti a tutte queste organizzazioni: https://ukrainewar.carrd.co/ 

Per favore, contattate i rappresentanti eletti nel vostro territorio e di fate sapere loro che sostenete le sanzioni più severe contro la Russia. Il suo comportamento folle [della Russia, ndr] deve essere fermato. 

Per favore, non credete alle accuse secondo cui Putin sta proteggendo la Russia dalla NATO e quindi aveva il “diritto” di invaderci. Non avremmo aderito alla NATO, né la NATO ci avrebbe accettato. Questa domanda non era nemmeno sul tavolo. Questa sciocchezza propagandistica è totalmente inventata, così come è stata fatta per giustificare l’invasione della Georgia nel 2008 e dell’Ucraina nel 2014. Ancora una volta, di tutto cuore, grazie a tutti voi per il vostro sostegno a me, alla mia famiglia e al nostro Paese! Significa molto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here