Sud-est asiatico: le risposte dell’Unione

1571

L’intervento europeo nelle zone devastate dal maremoto, definito a seguito di un Consiglio straordinario, sarà   duplice: finanziario (1,5 miliardi di euro) per far fronte alle emergenze e al rischio epidemie così come alla ricostruzione futura, e di prevenzione di catastrofi analoghe (sistema di allerta a livello regionale, una più rapida ed efficace risposta europea). Il Consiglio Affari generali e relazioni estere del 31 gennaio definirà   le modalità   organizzative.
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here