Premio Nobel UE devoluto a progetti a favore dei bambini vittime di guerra

880

Dopo aver accettato formalmente il Premio Nobel per la Pace a nome dell’Unione Europea, il Presidente della Commissione Europea,  Barroso, ha reso noto che intende devolverlo a progetti a favore dei bambini vittime di guerre e conflitti in tutto il mondo.

Ha dichiarato in proposito: “il Nobel per la Pace premia l’impegno per la riconciliazione in tutto il mondo. Riteniamo che l’importo del premio debba andare a beneficio di coloro che rappresentano la nostra più fervida speranza per il futuro, ma anche le prime vittime dei conflitti presenti e passati: i bambini.”

La cerimonia di premiazione si svolgerà ad Oslo il prossimo 10 dicembre.

Per l’occasione è stato lanciato, in partenariato con il Forum europeo della gioventù, un concorso rivolto a bambini e giovani di età compresa tra 8 e 24 anni.

Rispondendo, con un disegno o un breve testo, alla domanda “Pace, Europa, Futuro: cosa significa per te la pace in Europa?” si può partecipare alla competizione: i quattro vincitori prenderanno parte alla delegazione ufficiale che si recherà a Oslo alla cerimonia di consegna del premio Nobel.

Per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here