Le proposte della Commissione per “Legiferare meglio”

364

In vista delle elezioni europee del maggio prossimo, la Commissione europea ha recentemente presentato un complesso di proposte finalizzato a rendere più efficiente il processo di elaborazione delle politiche dell’Unione, basato su una maggiore sussidiarietà e proporzionalità.

L’iniziativa fa parte di un più ampio disegno di razionalizzazione nella individuazione e nella riduzione delle priorità e delle attività politiche, in modo tale da garantire una maggiore efficienza legislativa e un’adeguata ripartizione delle risorse rimaste sostanzialmente invariate.

Nel definire le ipotesi di riforma, la Commissione ha ampiamente recepito le raccomandazioni della Task force per la sussidiarietà e la proporzionalità e per “fare meno in modo più efficiente”, creata dal Presidente Juncker in attuazione del “Libro bianco sul futuro dell’Europa” allo scopo di concentrare gli interventi dell’Unione nei settori in cui il suo operato è in grado di apportare un maggior valore aggiunto. Alla task force hanno ampiamente partecipato membri del Comitato europeo delle regioni e membri dei Parlamenti nazionali.

Varie le proposte presentate dalla Commissione, fra cui

  • Tutte le Istituzioni dovrebbero chiarire se intendono utilizzare la “griglia della sussidiarietà”
  • il Parlamento europeo e il Consiglio dovrebbero accettare di valutare l’impatto sulla sussidiarietà e sulla proporzionalità dei loro emendamenti alle proposte della Commissione;
  • il Comitato europeo delle regioni dovrebbe sensibilizzare i suoi membri circa la possibilità che hanno di contribuire al processo di elaborazione delle politiche dell’UE
  • le autorità nazionali dovrebbero esaminare in che modo coinvolgere le autorità locali e regionali in modo più efficace nella procedura legislativa
  • la piattaforma REFIT, oltre a valutare l’onere normativo della legislazione dell’UE, dovrebbe orientare la sua missione anche verso il sostegno ad una maggiore presenza delle autorità locali e regionali e volgere l’attenzione ai temi della sussidiarietà e della proporzionalità.

 

Le proposte della Commissione saranno sottoposte ai rappresentanti delle altre istituzioni dell’Unione nel corso di un’apposita conferenza che avrà luogo nel mese corrente a Bregenz, in Austria.

 

Per approfondire: il comunicato della Commissione, il sito della Conferenza di Bregenz

LASCIA UN COMMENTO