I primi risultati del progetto SHARE

877

SHARE (Survey of Health Ageing and Retirement in Europe) è una ricerca realizzata in 11 Paesi e finanziata dalla DG Ricerca della Commissione europea per 2,9 milioni di euro. L’obiettivo principale è quello di fornire dati affidabili ai ricercatori sociali e ai decisori politici in materia di invecchiamento demografico, condizioni di salute e quadro pensionistico. I primi risultati sono stati presentati il 28 aprile a Bruxelles: l’invecchiamento demografico continuerà   e gli ultrasessantenni passeranno dal 16% (dato rilevato nell’Europa a 15) al 28% nel 2050. I Paesi ricchi del Nord Europa sono quelli in cui le condizioni generali di salute sono migliori anche se questo non si traduce necessariamente in una differenza significativa nei dati sulla mortalità  .
La ricerca sembra confermare l’esistenza di un legame tra condizioni di salute e stato socio-economico; in tema di impiego è confermata la forte presenza di persone in prepensionamento dove questa pratica è incoraggiata dallo Stato mentre non sembra esserci relazione tra il sistema assicurativo – mutualistico e l’incidenza dei periodi di malattia; le reti sociali e le risorse non economiche hanno un ruolo molto forte in qualità   di fattori di prevenzione della povertà  .
Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here