Giornata Internazionale contro la corruzione

1211

Il 9 dicembre si celebra la Giornata Internazionale contro la corruzione istituita dalle Nazioni Unite nel 2003.
Essa vuole essere un’occasione per sensibilizzare la classe politica, il settore privato e la società civile e vuole fare riflettere su come la Convenzione ONU adottata nel 2003 può aiutare a combattere e prevenire questo fenomeno.
La corruzione colpisce la vita quotidiana di tutti noi ed è strettamente correlata alla competitività di un paese, alla capacità che esso ha di attrarre investimenti e in particolare modo al livello di disoccupazione. Non affligge solo i paesi in via di sviluppo ma prospera anche nel mondo dei ricchi grazie a paradisi fiscali e trasferimenti sempre più mascherati e rapidi.
Secondo l’indice di Transparency International (Corruption Perception index) il paese meno corrotto in Europa è la Danimarca, mentre l’Italia si trova purtroppo al penultimo posto, poco prima della Bulgaria e dopo Grecia e Romania.
Non per nulla nel nostro paese il tasso di disoccupazione giovanile sfiora il 39% contro il 22% dell’Eurozona (Eurostat, febbraio 2016). Inoltre si è appena conclusa la settimana scorsa a Panama la 17esima Conferenza mondiale anticorruzione, il tema scelto è stato “tempo di giustizia: equità, sicurezza e fiducia”. Grazie alle richieste di trasparenza dei cittadini e dei governi, all’uso delle nuove tecnologie e al giornalismo investigativo dedicato al riciclaggio, all’illegalità, all’evazione fiscale la corruzione può essere estirpata giorno dopo giorno.

Nel panorama nazionale l’attività di Riparte il futuro, una piattaforma e comunità digitale contro la corruzione che conta più di 1 milione di italiani, sostiene ogni giorno informazione e campagne di legalità promuovendo la trasparenza e la certezza del diritto.

Il livello di corruzione nel nostro Paese è ancora troppo alto, ma cresce anche l’impegno per contrastare questo male che distrugge le speranze e il bene comune.

#UnitedAgainstCorruption

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here