Flussi migratori: nuova intesa fra Tunisi e Bruxelles

71

Nel quadro del progressivo intensificarsi dei fenomeni migratori verso l’Unione, la Commissione europea e la Tunisia hanno raggiunto l’intesa di approfondire il proprio partenariato operativo in materia di lotta contro il traffico di esseri umani. L’accordo è stato raggiunto in occasione del recente viaggio svolto nel Paese africano dalla Commissaria agli affari interni Johansson, che ha ribadito la volontà dell’Unione di continuare a fornire supporto alla Tunisia in collaborazione con gli Stati membri dell’Unione (nel formato “Team Europe”).

Gli ambiti operativi concordati, che dovranno essere oggetto di futura esplicitazione da parte dei rispettivi organi tecnici, includono il sostegno al controllo delle frontiere internazionali tunisine, l’approfondimento della cooperazione giudiziaria e in materia di polizia (anche con l’apporto delle competenti agenzie dell’Unione, quali Europol e Eurojust), nonché il lancio di campagne di sensibilizzazione vertenti sui pericoli derivanti dalla scelta di percorsi di immigrazione irregolare verso l’Unione.

Al contempo, le Parti hanno stabilito di rafforzare la cooperazione esistente in materia di protezione e riammissione, nei propri Paesi d’origine, di immigrati trovati in situazione di irregolarità nel territorio dell’Unione. In tale contesto, l’auspicio è inoltre di rafforzare gli strumenti esistenti per una piena reintegrazione socio-economica dei migranti tunisini nel Paese africano e di individuare nuovi meccanismi per la promozione di vie legali all’immigrazione verso l’Unione.

Per maggiori informazioni: il comunicato della Commissione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here