EuropAscolta – il primo report dell’iniziativa

171

E’ ora disponibile il primo report sui risultati dell’iniziativa EuropAscolta.
Cos’hanno chiesto i cittadini di Cuneo all’Unione europea e alle sue istituzioni?
Scopriamolo insieme!

 

Tratto dal report:

“Unione Europea: gli umori di una terra di confine

Le risposte nella Provincia di Cuneo a EuropAscolta

 

La provincia di Cuneo, quasi a metà strada tra Roma e Bruxelles, rivela umori interessanti a proposito dell’Unione Europea e del suo futuro.

Ne emergono giudizi critici ma non apocalittici, temperati dalla saggezza di una terra che ha dato all‘Italia e all’Europa statisti di grande visione come Giovanni Giolitti e Luigi Einaudi, un protagonista della Resistenza, Duccio Galimberti, autore nel 1943 di un “Progetto di Costituzione per l’Europa” e, oggi, una militante europeista come Emma Bonino, oltre che un nucleo vivace di circoli federalisti molto attivi nell’area culturale piemontese.

Premesso, come ricordato nel report che segue, non trattarsi di un sondaggio con caratteristiche di rappresentatività scientificamente fondata, le risposte provengono prevalentemente da target di cittadini destinatari di un dialogo costante nell’ultimo decennio con APICE (Associazione Per l’Incontro delle Culture in Europa), raccolte nell’autunno 2018, nel quadro del progetto PACE 2.0 (Parola Ai Cittadini d’Europa): molte centinaia di fedeli interlocutori, attenti alle questioni europee e testimoni dell’evoluzione dell’Unione Europea, percepita da chi vive a ridosso dei confini nazionali in un momento di forti tensioni (…)”.

 

Scarica il report cliccando qui: EuropAscolta – report

LASCIA UN COMMENTO