Diari d’Europa #55 – Le iniziative dei cittadini europei in tempi di coronavirus

16

Le iniziative dei cittadini europei in tempi di coronavirus

Previste dal Trattato di Lisbona e varate ufficialmente nel 2012, le iniziative dei cittadini europei (ICE) hanno come obiettivo di influire sul programma di lavoro della Commissione. Se ritenute ammissibili dalla Commissione stessa e registrate, le iniziative consentono, attraverso la raccolta firme di almeno un milione di cittadini, provenienti da almeno sette Stati membri dell’UE, di suggerire alla Commissione di proporre un atto legislativo al riguardo.

Ultima iniziativa registrata dalla Commissione in questi giorni non è cosa da poco : “Avviare redditi di base incondizionati in tutta l’UE”. Redditi, precisano gli organizzatori, che assicurino a ciascuno la sussistenza e la possibilità di partecipare alla società nel quadro della sua politica economica. Il reddito di base incondizionato dovrebbe essere “universale”, “individuale” e “sufficiente” e invitano la Commissione, nell’ambito delle sue competenze, a presentare una proposta relativa a questo strumento che ridurrebbe le disparità regionali. 

Al via ora la raccolta firme, alla fine della quale la Commissione dovrà prendere e giustificare la sua decisione. 

Il portale delle iniziative dei cittadini europei

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here