Diari d’Europa #42 – Europa, coronavirus e libertà di stampa

23

Europa, coronavirus e libertà di stampa 

In occasione della giornata mondiale della libertà di stampa, celebrata il 3 maggio, Reporter senza frontiere ha presentato il suo rapporto 2020, mettendo in particolare evidenza come il coronavirus stia esercitando, in alcuni Paesi, una pressione anche sulla professione dei giornalisti. 

Si tratta di un rapporto che presenta la classifica mondiale delle nazioni dal punto di vista del diritto di informare e di essere informati, aspetto che, in questo particolare periodo di pandemia, diventa uno strumento molto sensibile nelle mani di Governi o regimi decisi non solo a manovrare cifre ma anche ad imporre politiche restrittive delle libertà fondamentali. Ne risulta un dato estremamente allarmante : un cittadino su due nel mondo non ha accesso ad un‘informazione libera. 

Se Cina, Iran, Iraq, Arabia Saudita o Corea del Nord, occupano gli ultimi posti della classifica, rincuora il fatto che i Paesi d’Europa continuino invece ad essere fra i primi a difendere la libertà di stampa e il ruolo dei giornalisti. Con tuttavia qualche ombra inquietante che si allunga, in particolare sull’Ungheria o su Malta, ma soprattutto con una raccomandazione a non abbassare mai la guardia per difendere uno dei pilastri delle nostre  democrazie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here