Da Kyoto a Parigi giorno per giorno: 46 Città intelligenti e mobilità sostenibile.

In attesa dell’avvio a Parigi, il prossimo 30 novembre, della XXI Conferenza delle Parti (COP 21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), la redazione APICE propone alcuni spunti sul tema dell’ambiente tratti da
Agenda sussidiario 2015-2016 “Passato, presente, ambiente”, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Cuneo, 2015.

Città intelligenti e mobilità sostenibile.

A cura di Adriana Longoni

La smart city (città intelligente) è «una città a misura d’uomo, con mezzi pubblici funzionanti, una comunicazione efficace, un turismo florido e un’aria poco inquinata. Il tutto grazie all’uso delle tecnologie.
Detta così sembra un’utopia, eppure rientra tutto nella definizione concreta di smart city, un progetto urbanistico in grado di connettere tecnologia e capitale umano per rendere più sostenibile l’ambiente in cui viviamo».

lettera43.it

Le sei dimensioni delle smart cities: economia (investimenti in economia della conoscenza, ricerca e sviluppo); qualità della vita (qualità di offerta culturale ed educativa, condizioni di salute, sicurezza e coesione sociale); ambiente (uso di risorse energetiche e territorio); mobilità e spostamento quotidiano dei cittadini; partecipazione dei cittadini e governance. Nelle smart cities evolute queste sei componenti dovrebbero coesistere e interagire positivamente.

secondowelfare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here