Cittadini dell’UE contro i cambiamenti climatici

1689

Secondo un recente sondaggio Eurobarometro, oltre il 70% dei cittadini europei crede nella lotta ai cambiamenti climatici ma ritiene che UE, Stati membri, industria e opinione pubblica non stiano facendo abbastanza in materia.
Prima inchiesta a concentrarsi esclusivamente sul cambiamento climatico, il sondaggio è stato effettuato su oltre 30.000 cittadini europei dei 27 Stati membri, dei tre Paesi candidati e della comunità   turco-cipriota.
Emerge che i cittadini europei considerano la lotta ai cambiamenti climatici il problema più urgente da contrastare e risolvere dopo la povertà  , ma il 41% non si considera sufficientemente informato al riguardo. Il 61% dei cittadini europei dichiara di aver già   adottato alcune misure per contrastare il fenomeno, quali la raccolta differenziata, la riduzione dei rifiuti, la diminuzione del consumo d’acqua o d’energia. Inoltre, pare ormai consolidata l’idea che un’azione congiunta possa avere un impatto significativo ed è sempre più evidente la consapevolezza della responsabilità   verso le nuove generazioni.
Resta perಠmolto da fare, dal momento che oltre il 30% degli intervistati non si dimostra attento al problema e proprio verso questi cittadini «occorre concentrare l’azione di informazione e sensibilizzazione», osserva la commissaria europea per la Comunicazione Margot Wallstrà ¶m.
Dal sondaggio emerge poi che secondo il 56% dei cittadini la lotta ai cambiamenti climatici puಠavere un impatto positivo sull’economia, mentre il 44% si dice pronto a pagare di più per contribuire a invertire la tendenza.
Secondo il commissario europeo all’Ambiente, Stavros Dimas, «risparmiare energia significa risparmiare denaro, dunque un buon auspicio per l’intera economia» e, ha aggiunto, al riguardo i cittadini svolgono un ruolo centrale, «sia come consumatori sia come elettori». Il responsabile europeo all’Ambiente, ricordando che l’UE sta svolgendo un ruolo importante nei negoziati internazionali, ha quindi invitato a «non diluire» il pacchetto contro i cambiamenti climatici che dovrebbe essere approvato entro fine anno da Consiglio e Parlamento europei.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here