logo image

L’Unione Europa spiegata ai bambini e ai ragazzi

Scritto da Apice il 21 dicembre 2011  |  in Cultura, Istruzione e Gioventù, Giustizia e diritti fondamentali, Occupazione e diritti sociali Stampa questo articolo

Da oggi è disponibile un nuovo sito dedicato ai bambini e ai giovani, così com’era già   stato annunciato nel programma dell’Unione Europea per i Diritti del Bambino (IP/11/156).
La Commissione Europea ha infatti lanciato un nuovo sito web, accessibile dal portale EUROPA, con informazioni di facile fruizione sui diritti e sulle politiche dell’Unione dedicate ai bambini e ai giovani, per diffondere maggior consapevolezza e promuovere la cittadinanza attiva.
Il sito è stato pensato sia per i bambini che per gli insegnanti: da una parte l’angolo «Kids» è specificamente scritto in uno stile adatto ai più piccoli. Eventi significativi, dati sulle l’UE, sulla sua storia e sui Paesi membri sono infatti facilmente accessibili attraverso giochi e quiz disponibili nelle 22 lingue dell’UE. Dall’altra il portale offre un ricco campionario di materiale didattico sull’Europa, prodotto e selezionato da esperti europei in materia di educazione di varie istituzioni europee e di altri enti pubblici e non governativi. Tutto il materiale è diviso per fasce d’età   e di argomento per facilitarne la ricerca.
Il nuovo portale vuole dunque far conoscere come funziona l’Unione Europea, anche ai più piccoli, per rendere tutti i cittadini, più e meno giovani, consapevoli che le decisioni prese a livello europeo hanno oggi un’influenza diretta sulla vita quotidiana di tutti gli europei.
Buona navigazione

Clicca qui per visitare il sito

I tuoi commenti

News recenti
Approfondimenti

I vostri commenti

  • Pier Giorgio Visintin { Ecco un argomento che andrebbe messo, squinternato, sul tavolo per tutti! Perché non si sa che cosa ci sia dentro a sto "Ttip". I contenuti... } – 22 marzo 2015
  • Donato Galeone { Dott. Franco Chittolina, ho letto il testo della Sua relazione. Ottima la sintetica ricostruzione storica di "Europa tra pace e guerra" con la essenzialità di... } – 19 marzo 2015
  • Lorenzo Guasco { Oggigiorno l'Europa è messa a dura prova da due focolai molto difficili da spegnere, Ucraina e Grecia. Sono due questioni talmente impellenti da aver assorbito... } – 6 marzo 2015
  • Felice Amato { Desidererei sapere quando è stata costituita la fondazione Spaak ed in quale regione del Belgio. Grazie Felice Amato } – 28 febbraio 2015
  • Apice { Che la vicenda greca nell'UE possa avere un importante impatto geopolitico deve preoccupare molto di più che non il rientro della Grecia dal debito: su... } – 18 febbraio 2015

Archivio articoli


BACHECA APICE

    Sergio Mattarella il nuovo Presidente della Repubblica Italiana

    Riportiamo un brano del discorso pronunciato durante la cerimonia di insediamento del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella:

    […] Il sentimento della speranza ha caratterizzato l'Europa nel dopoguerra e alla caduta del muro di Berlino. Speranza di libertà e di ripresa dopo la guerra, speranza di affermazione di valori di democrazia dopo il 1989.

    Nella nuova Europa l'Italia ha trovato l'affermazione della sua sovranità; un approdo sicuro ma soprattutto un luogo da cui ripartire per vincere le sfide globali. L'Unione Europea rappresenta oggi, ancora una volta, una frontiera di speranza e la prospettiva di una vera Unione politica va rilanciata, senza indugio.

    L'affermazione dei diritti di cittadinanza rappresenta il consolidamento del grande spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia.

    Le guerre, gli attentati, le persecuzioni politiche, etniche e religiose, la miseria e le carestie generano ingenti masse di profughi.

    Milioni di individui e famiglie in fuga dalle proprie case che cercano salvezza e futuro proprio nell'Europa del diritto e della democrazia.

    È questa un'emergenza umanitaria, grave e dolorosa, che deve vedere l'Unione Europea più attenta, impegnata e solidale.

Siti consigliati

  • ASGI
  • ETUC
  • ETUI
  • Euronote
  • ewSpazio Europa Fondazione CRC
  • Il mondo a scuola, a scuola del mondo
  • Osservatorio sociale europeo
  • Ufficio Pastorale Migranti Torino