L’Ue annuncia €85 milioni in aiuto per la più grande crisi di accoglienza profughi in Uganda

801

L’Uganda riceverà fondi europei per affrontare l’immenso flusso di profughi dovuto alla guerra civile in corso nel confinante Sud Sudan.

Questo paese accoglie soprattutto donne e bambini provenienti non solo dal Sud Sudan ma anche dal Congo e dal Burundi. L’Uganda al momento è il Paese africano che accoglie il maggior numero di profughi in tutta l’Africa. Le strutture attuali non sono però sufficientemente attrezzate per far fronte al crescente numero di persone in cerca di aiuto.

L’Unione Europea intende quindi utilizzare la maggior parte di questi fondi (€ 65 milioni) per soddisfare i bisogni primari dei profughi: strutture, protezione, cibo, acqua, igiene ed educazione. Il resto dei fondi (€ 20 milioni) verranno invece spesi per incrementare l’autosufficienza dei profughi e il progresso socio-economico delle comunità ospitanti.

Questa crisi continua dal dicembre 2013, cioè dall’inizio della guerra civile nel Sud Sudan. Sin da allora, l’Unione Europea ha provveduto ad affrontare questa situazione attraverso cospicui aiuti umanitari all’Uganda. Inoltre dall’inizio di quest’anno la commissione ha stanziato circa 32 milioni di euro in favore dell’Etiopia, del Kenya e del Sudan per far fronte all’emergenza profughi sud sudanesi.

Per approfondire
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-17-1755_en.htm

Francesco Marengo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here