Diari d’Europa #63 – Covid-19, non siamo tutti sulla stessa barca

18

Covid-19, non siamo tutti sulla stessa barca

Solo apparentemente la pandemia da Covid-19 ci costringe tutti sulla stessa barca. Già non è vero sul territorio nazionale tra regioni e, all’interno di queste, tra gruppi sociali, tra anziani e giovani, tra pazienti nelle RSA e altrove, tra chi conserverà il lavoro e chi no.
Va anche peggio a livello mondiale dove l’indice di sviluppo umano, uscito malconcio dalle crisi economiche dell’ultimo decennio, sta precipitando in questo 2020, con il risultato di cancellare i progressi realizzati in questi ultimi anni, riportandoci di colpo ai livelli del 1980. Un prezzo che pagheranno le fasce più deboli, con il 50% di aumento della povertà estrema che colpirà nel mondo una popolazione di 60 milioni di persone, l’equivalente dell’intera popolazione italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here