2013: Anno Europeo dei Cittadini

1045

Finalmente è ufficiale: con la votazione del Parlamento Europeo, avvenuta durante la plenaria di martedì, il 2013 è stato proclamato “Anno Europeo dei Cittadini”. L’obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza dei diritti legati alla cittadinanza europea, proprio nel ventesimo anniversario dalla nascita della cittadinanza europea. Ogni cittadino dell’Unione gode infatti di una serie di diritti stabiliti dai Trattati dell’UE, compresi il diritto di spostarsi e vivere liberamente in un altro Stato membro, il diritto di voto attivo e passivo nelle elezioni europee e locali e il diritto di presentare una petizione al PE.
Le attività che si andranno a realizzare in occasione dell’Anno Europeo dei Cittadini, siano esse seminari, conferenze e campagne d’informazione, si concentreranno intorno alla spiegazione dei diritti legati allo spostamento e alla possibilità di vivere in altri Stati dell’UE, quali il riconoscimento di qualifiche accademiche e professionali, i diritti dei passeggeri e dei consumatori, l’accesso all’assistenza sanitaria e alla previdenza sociale e programmi come Erasmus, che permettono ai giovani di studiare all’estero.
Ricordiamo che il 2011 era stato dedicato al volontariato e il 2012 all’invecchiamento attivo e alla solidarietà tra generazioni.

Clicca qui per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here