La Commissione europea stanzia 180 milioni di Euro per la crisi dei rifugiati in Grecia

288

Christos Stylianides ha incontrato il 2 aprile 2018 ad Atene il Primo Ministro greco Alexis Tsipras in qualità di Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi.

La Commissione annuncia nuovi stanziamenti per aiutare i rifugiati in Grecia potenziando il programma faro “Sostegno d’emergenza all’integrazione e all’alloggio” (ESTIA).

Il programma ESTIA, lanciato lo scorso anno con l’HCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati) ha come obiettivo la locazione su larga scala di alloggi urbani per i rifugiati, allo scopo di migliorarne le condizioni di vita, nonché la fornitura di .un sussidio regolare in denaro (tramite una carta apposita). Ciò offre loro una scelta e consente loro di soddisfare con dignità i loro bisogni fondamentali, sostenendo al tempo stesso l’economia locale.

L’ESTIA è la più grande operazione di aiuto che l’Unione europea ha sostenuto in Grecia e opera in linea con la politica di “out of camps” del governo greco. Finora ha creato più di 23.000 alloggi urbani e ha istituito un programma di assistenza in denaro per più di 41.000 rifugiati e richiedenti asilo. Il programma mira a aiutare 45.000 persone entro la metà del 2018.

Complessivamente la Commissione europea ha messo a disposizione della Grecia oltre 1,5 miliardi di euro per contribuire alla gestione dell’emergenza umanitaria, dei flussi migratori e delle frontiere esterne attraverso vari tipi di finanziamento, ad esempio con il Fondo Asilo, migrazione e integrazione, il Fondo Sicurezza interna, il Fondo europeo per gli indigenti e il programma dell’UE in materia di salute.

Ulteriori informazioni sulla situazione in Grecia qui e qui.

LASCIA UN COMMENTO