Studiare una lingua straniera in Europa

Le lingue straniere vengono studiate in Europa?

119

Il 26 settembre è stata celebrata la Giornata Europea delle Lingue che quest’anno vuole puntare l’attenzione sull’innovazione nell’apprendimento e nell’insegnamento delle lingue straniere in Europa.

Questa commemorazione “offre l’opportunità perfetta per rimarcare l’enorme valore della diversità culturale in Europa” commenta il Segretario Generale del Consiglio d’Europa Thorbjørn Jagland. La diversità linguistica e il pluralismo sono dei valori fondamentali promossi dall’Unione Europea e stimolano la comprensione interculturale tra gli stati membri e i cittadini.

Qual è la lingua più studiata? E quali paesi europei hanno la più alta percentuale di persone che studiano almeno una lingua straniera?

Senza sorpresa l’inglese è l’idioma più studiato e registra una percentuale molto alta (85,3%) di alunni che cominciano a prendere dimestichezza con questa lingua sin dalla scuola primaria. In Belgio e nel Lussemburgo l’inglese però non è in pole position: i due paesi sono bilingui e quindi si studia rispettivamente il fiammingo e il francese in Belgio e il francese e il tedesco nel Lussemburgo.

Al secondo posto delle lingue più studiate si classifica il francese (4,8%) seguito dal tedesco (3,9%) e lo spagnolo (0,6%). L’italiano è in quinta posizione con lo 0,2% di bambini che lo imparano.

Sul suolo europeo la maggior parte degli stati prevede, nei programmi d’insegnamento, lo studio di almeno una lingua straniera (84,3% dei bambini), eccezione fatta per il Portogallo, il Belgio, la Slovenia e i Paesi Bassi. In questi quattro paesi meno della metà degli alunni della scuola primaria studia una lingua straniera. Tutt’altra situazione si registra a Malta, a Cipro, in Austria e nel Lussemburgo dove la totalità dei bambini studia almeno una lingua straniera e, addirittura, nel Lussemburgo, in Estonia e in Grecia i bambini sono invitati a studiare anche più lingue straniere fin dalla scuola primaria.

La situazione europea riguardo all’apprendimento e all’insegnamento linguistico mostra che le lingue straniere sono un elemento fondamentale nel ricco patrimonio culturale del nostro continente.

altri dati possono esser reperiti qui:

http://ec.europa.eu/eurostat/news/themes-in-the-spotlight/language-learning

LASCIA UN COMMENTO