La Commissione europea approva il versamento di 100 milioni di Euro di aiuti per la Tunisia

La Commissione europea ha recentemente approvato il versamento di un prestito di 100 milioni di Euro nei confronti della Tunisia

204

La Commissione europea ha recentemente approvato, a nome dell’Unione Europea, il versamento di un prestito di 100 milioni di Euro nei confronti della Tunisia. Si tratta della terza e ultima tranche del programma di assistenza macrofinanziaria (AMF-I) di 300 milioni di Euro in favore del Paese africano adottato nel maggio 2014.
Il programma AMF-I fa parte dell’azione di insieme condotta dall’Unione Europea per aiutare la Tunisia a fronteggiare le gravi difficoltà economiche incontrate da quest’ultima e all’instabilità politica che persiste nella regione. Questa operazione sostiene il processo di rilancio economico della Tunisia tanto per il rilascio a questo Paese di finanziamenti a condizioni favorevoli che per l’incoraggiamento della messa in opera di diverse misure importanti di politica pubblica adottate in un protocollo d’accordo tra l’Unione Europea e la Tunisia.
La prima operazione di assistenza macrofinanziaria in favore della Tunisia sarà seguita da un secondo programma di assistenza macrofinanziaria (MFA-II) del valore di 500 milioni di Euro, stanziati ugualmente sotto la forma di prestiti. Questa nuova operazione, approvata dal Consiglio e dal Parlamento europeo il 6 luglio 2016, è stata proposta in seguito agli attentati del 2015, che hanno contribuito a interrompere la ripresa economica della Tunisia. Tutto ciò ha avuto un’incidenza considerevole sullo stato della bilancia dei pagamenti e sui bisogni di finanziamento del Paese.
Il versamento di fondi nell’ambito del MFA-II sarà nuovamente subordinato alla messa in opera di una serie di condizioni definite di comune accordo. Il protocollo di accordo, che enuncia queste condizioni, è stato firmato a Bruxelles nell’aprile 2017. La ratifica del protocollo da parte del Parlamento tunisino, attualmente pendente, aprirà la strada ai versamenti previsti nel quadro di questa seconda operazione.
La strategia di aiuti dell’Unione Europea verso la Tunisia comprende ugualmente dei rilevanti programmi di supporto al bilancio dello strumento europeo di vicinato (ENI), di cui la Tunisia è uno dei principali beneficiari tra i Paesi del vicinato meridionale, nonché di importanti prestiti accordati dalla Banca europea per gli investimenti.

Approfondisci

LASCIA UN COMMENTO