I fondi della Politica di Coesione come soluzione agli ostacoli dello sviluppo regionale

103

Nel giugno del 2015 la Commissione ha lanciato una ricerca finalizzata a valutare quali fattori impediscono la crescita e lo sviluppo di alcune regioni, così da individuare la miglior soluzione possibile per superare questi ostacoli attraverso il ricorso ai fondi della Politica di Coesione.

Nel Report pubblicato la Commissione ha individuato due tipologie di arretramento delle Regioni: l’una si riferisce a quelle a basso reddito e l’altra riguarda le regioni a bassa crescita.

Le regioni “a basso reddito” sono principalmente quelle dell’Est europeo e si caratterizzano per avere un crescente reddito pro capite, che si attesta però ancora intorno al 50% della media europea. L’indice di competitività è basso a causa della carenza di comunicazione tra il mondo accademico e gli enti locali, per questo, la soluzione proposta è quella di incentivare gli investimenti destinati sia al capitale umano attraverso la valorizzazione della formazione, sia alle strategie di innovazione; infatti, potenziare questi due aspetti e investire nelle infrastrutture garantisce lo sviluppo e l’attrattività della Regione per i giovani e il mercato.

Le Regioni “a bassa crescita”, invece, sono collocate in maggior numero nella zona meridionale e si caratterizzano per un reddito pro-capite che si attesta intorno al 90% della media europea e per una significativa carenza di crescita. L’unica alternativa a questo stallo è la creazione di un ambiente che sia il più possibile attraente per gli investimenti e che abbia un’amministrazione efficiente, affidabile e trasparente e per questo capace di resistere alla crisi e di offrire servizi più innovativi e funzionali. Così, i suggerimenti proposti sottolineano la necessità di eliminare gli ostacoli nazionali che ancora esistono e che limitano l’impatto delle politiche europee e, allo stesso tempo, la necessità di favorire un mercato più flessibile, che abbia meno costi e tempi più rapidi così da favorire le piccole e medie imprese e la creazione di nuove start-up.

Usando le parole della commissaria alle politiche regionali Corina Cretu, “ad ogni ostacolo allo sviluppo, c’è una politica regionale che può fornire una soluzione”.

Approfondisci

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO