Conferenza annuale sulla crescita inclusiva: priorità ai giovani

550

Si è svolta a Bruxelles il 24 aprile scorso la Conferenza annuale sulla crescita inclusiva, indetta dalla Commissione europea al fine di promuovere il confronto tra policy makers e società civile sulle azioni da intraprendere per una massima accessibilità ad una crescita pienamente inclusiva.

Lotta alla povertà, aumento dell’occupazione e rafforzamento della coesione sociale sono le sfide di lungo periodo individuate come priorità.

Il tema di questa edizione della Conferenza è l’inclusione sociale dei giovani: quali strategie e quali azioni per permettere ai giovani di esprimere appieno il loro potenziale?

A questa domanda hanno cercato di rispondere i partecipanti ai cinque Workshop intitolati rispettivamente:

Percorsi di qualità per i giovani

Investire sull’infanzia e rompere il cerchio dell’esclusione per un futuro migliore

Giustizia intergenerazionale: il modello sociale europeo oggi e domani per ciascuno e per tutti.

Affrontare le sfide dell’esclusione sociale giovanile nelle aree urbane

Affrontare le sfide dell’esclusione sociale dei giovani con disabilità

La manifestazione ha dato spazio a molti “side events”, occasione di confronto e riflessione per i giovani partecipanti.

Alla Conferenza ha partecipato anche la rete europea delle organizzazioni di contrasto alla povertà (European Anty Poverty Network, EAPN) che ha espresso soddisfazione per il tema scelto (finalmente si parla di inclusione dei giovani e non soltanto di occupazione giovanile) e ha diffuso con la sua partecipazione quattro messaggi-chiave che hanno al centro il contrasto delle diseguaglianze, la centralità del pilastro europeo dei diritti sociali, la necessità di lavorare n maniera integrata sull’accesso ai diritti e un focus specifico sulla partecipazione come prerequisito per l’effettivo esercizi dei diritti.

LASCIA UN COMMENTO