logo image

Incontro con gli studenti universitari di Cuneo

Scritto da Apice il 3 maggio 2012  |  in Segnalazioni Stampa questo articolo

Venerdì 4 maggio alle ore 10, a Cuneo, presso la sede universitaria di Mater Amabilis – aula 103, Franco Chittolina presenterà il suo ultimo libro “Un’Europa per Giovani. Pace, innovazione, lavoro”, agli studenti delle facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche.

Saranno presenti, oltre all’autore, i coordinatori delle Facoltà di Giurisprudenza prof. Sicardi e di Scienze Politiche prof. Ciatti, e la prof.ssa Viassone della facoltà di Economia.

L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

Clicca qui per scaricare alcuni inserti del libro.

I tuoi commenti

News recenti
Approfondimenti

I vostri commenti

  • Donato Galeone { Brava per i Suoi sogni, attualissimi per il mondo del 2015, perché sono sogni "condivisibili" da ogni essere umano di "buona volontà". Sogni da divulgare... } – 1 gennaio 2015
  • Donato Galeone { Sono gli orientamenti lungimiranti dei popoli e delle loro rappresentanze democratiche responsabili che concorrono a creare giustizia per costruire la pace e che non sono... } – 30 dicembre 2014
  • Apice { Forse non si dovrebbe parlare di mossa ma di giustizia, dopo anni di inconcludenti negoziati di pace che hanno avuto come unico effetto di innalzare... } – 25 dicembre 2014
  • GeertWilders4President { Pessima mossa quella di riconoscere la palestina. } – 20 dicembre 2014
  • Donato Galeone { E' probabile, a mio avviso, che il nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il 1°dicembre 2014 a Roma in Senato, nella riunione plenaria della Conferenza... } – 4 dicembre 2014

Archivio articoli


BACHECA APICE

    GRAZIE PRESIDENTE

    Lascia il Quirinale un grande Presidente della Repubblica e un europeista convinto, nella tradizione di Luigi Einaudi e di Carlo Azeglio Ciampi. Nella sua eccezionalmente lunga Presidenza si è adoperato con determinazione e saggezza per rafforzare l’unità dell’Italia e quella dell’Europa. Ha dovuto affrontare una stagione particolarmente difficile della nostra Repubblica e la grave crisi, non solo economica, dell’Unione Europea, non facendo mancare il suo contributo determinante al progetto dell’integrazione comunitaria, tanto nelle sue responsabilità nazionali che in quelle europee.

    Ci conforta il suo impegno a proseguire su questa strada nella qualità di Senatore della Repubblica, dove la sua esperienza potrà essere preziosa per chi governa l’Italia, come avvenuto in questi ultimi anni.

Siti consigliati

  • ASGI
  • ETUC
  • ETUI
  • Euronote
  • ewSpazio Europa Fondazione CRC
  • Il mondo a scuola, a scuola del mondo
  • Osservatorio sociale europeo
  • Ufficio Pastorale Migranti Torino